[Sindacato Feder.ATA] DIRITTI E DOVERI UGUALI PER TUTTI SIA DOCENTI CHE ATA

 

Percorsi di formazione conseguimento specializzazione sostegno

Fonte normativa

  • D.M. 8 febbraio 2019, n. 92
  • D.M. 12 febbraio 2020, n. 95

Requisiti per poter accedere alla procedura di specializzazione sul sostegno: scuola dell’infanzia e primaria

  • Sono ammessi a partecipare alle procedure per i percorsi di specializzazione per le attività di sostegno per la scuola dell’infanzia e primaria i candidati in possesso di uno dei seguenti titoli:
    • laurea in scienze della formazione primaria
    • diploma magistrale, ivi compreso il diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali entro l’anno scolastico 2001/2002
    • analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente.

Requisiti per poter accedere alla procedura di specializzazione sul sostegno: scuola secondaria di primo e secondo grado

  • Sono ammessi a partecipare alle procedure per i percorsi di specializzazione per le attività di sostegno per la scuola secondaria di primo e secondo grado i candidati in possesso di uno dei seguenti titoli:
    • abilitazione a una delle classi di concorso del relativo grado
    • analoghi titoli di abilitazione conseguiti all’estero e riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente
    • titolo di accesso a una delle classi di concorso del relativo grado e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche

Requisiti per poter accedere alla procedura di specializzazione sul sostegno: posti di insegnante tecnico pratico

  • Gli insegnanti tecnico – pratici accedono fino al 2024/25 con il possesso del diploma.

Prova di accesso

  • I percorsi di specializzazione per le attività di sostegno sono istituiti ed attivati dagli Atenei nel limite dei posti autorizzati.
  • Si accede mediante superamento della prova di accesso
  • La prova di accesso, predisposta da ciascuna università, si articola in:
    • un test preliminare
    • una o più prove scritte ovvero pratiche
    • una prova orale

Test preliminari

  • Le date di svolgimento dei test preliminari sono fissate:
    • mattina del 2 aprile 2020 prove scuola dell’infanzia
    • pomeriggio del 2 aprile 2020 prove scuola primaria
    • mattina del 3 aprile 2020 prove scuola secondaria di I^ grado
    • pomeriggio del 3 aprile 2020 prove scuola secondaria II^ grado

Ripartizione dei contingenti per il Veneto

  • Università di Verona:
    • posti sostegno scuola dell’infanzia: n. 25
    • posti sostegno scuola primaria: n. 100
    • posti sostegno scuola secondaria I^ grado: n. 150
    • posti sostegno scuola secondaria II^ grado: n. 150
  • Università di Padova:
    • posti sostegno scuola dell’infanzia: n. 90
    • posti sostegno scuola primaria: n. 160
    • posti sostegno scuola secondaria I^ grado: n. 160
    • posti sostegno scuola secondaria II^ grado: n. 90

Iscrizione ai corsi

  • Ciascuna Università pubblicherà il bando di ammissione ai percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità, fissando i termini e le modalità di preiscrizione.

Conclusione dei corsi

  • I corsi dovranno concludersi entro il mese di maggio 2021.

Le sedi Snals

Sede di Vicenza: Viale Milano, 37 – tel. 0444 323049

  • orario: Lunedì, Martedì e Giovedì dalle 16,00 alle 19,00

Sede di Bassano del Grappa: via Monte Santo, 14 – tel. 0424 382483

  • orario: Lunedì, Martedì, Giovedì dalle 16,00 alle 18,00

Logo FLC CGIL

Scuola: anticipata al 6 marzo
la data dello sciopero

Le cinque sigle maggiormente rappresentative del settore scuola, hanno annunciato il 12 febbraio, in conferenza stampa, lo sciopero di tutta la scuola per i precari. La data inizialmente indicata era il 17 marzo, anticipata, nella proclamazione ufficiale, al 6 marzo.
Nella lettera di proclamazione i sindacati denunciano che:

  • non è stato portato a positiva conclusione l’unico tavolo attivato relativo all’attuazione del D.L. 126/19, convertito come L. 159/19. Il confronto doveva condurre alla definizione di procedure di reclutamento tali da riconoscere “la professionalità acquisita, grazie alla quale è stato possibile assicurare la funzionalità del sistema dell’istruzione”, come previsto dall’Intesa del 24 aprile 2019 sottoscritta dallo Organizzazioni Sindacali del comparto e dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. In particolare si evidenzia che è stato disatteso quanto previsto nell’Intesa del 24 aprile 20109, nella quale si condivideva l’esigenza di individuare “le più adeguate e semplificate modalità per agevolare l’immissione in ruolo del personale docente che abbia una pregressa esperienza di servizio pari ad almeno 36 mesi di servizio”; risponde a tale esigenza la necessità di garantire ai candidati ogni opportunità di preparazione e di preventiva esercitazione.
  • non sono state attivate le procedure contrattuali o legislative per portare a soluzione il problema degli assistenti amministrativi, privi di titolo di studio specifico, che hanno svolto per almeno tre anni le funzioni dei Dsga;
  • non è stato avviato il confronto politico in merito ai percorsi di abilitazione strutturali, rispetto ai quali deve trovare riconoscimento l’esperienza professionale acquisita. Tali percorsi devono riguardare anche i docenti di ruolo della scuola statale, i docenti non abilitati delle scuole paritarie e dei centri di formazione professionali;
  • non è stato convocato il tavolo di contrattazione nazionale integrativa sulla mobilità, territoriale e professionale, del personale docente, educativo ed ATA.

Cordialmente
FLC CGIL nazionale

In evidenza

Decreto legge milleproroghe: sintesi dei principali emendamenti approvati nelle commissioni parlamentari relativi ai settori della conoscenza

Autonomia differenziata: il Ministro Boccia riceverà la FLC CGIL e gli altri sindacati scuola e istruzione il 10 marzo

Ricercarsi 2020: indagine sui percorsi di vita e di lavoro nei settori della Conoscenza

Notizie scuola

Scuola secondaria: requisiti di accesso e caratteristiche del concorso ordinario 2020

Scuola: al via il V ciclo del TFA sostegno

V ciclo del TFA di sostegno: grave carenza di posti negli atenei del centro nord e nessuna risposta per i precari storici

Emendamenti al Milleproroghe: conclusa positivamente la vertenza degli ex co.co.co.

Tutte le notizie canale scuola

Altre notizie di interesse

“Sviluppo sostenibile e Green New Deal”, il resoconto dei lavori

Educazione finanziaria e previdenziale: al via la campagna organizzata dal Fondo Scuola Espero

Scegli di esserci: iscriviti alla FLC CGIL

Servizi assicurativi per iscritti e RSU FLC CGIL

Feed Rss sito www.flcgil.it

Vuoi ricevere gratuitamente il Giornale della effelleci? Clicca qui

[Borsa di Studio INPS] Guida Facile per le procedure

Come ogni anno, è aperto il bando Estate INPSieme. Sono disponibili oltre 38.500 borse di studio estive per i figli dei dipendenti pubblici. I bandi per le Vacanze Studio INPSieme 2020 e Corso di Lingue all’Estero sono appena stati pubblicati.

 

Tutti gli studenti, figli di dipendenti pubblici possono partire per l’Estero e l’Italia per studiare una lingua straniera, senza pagare nulla in molti casi, con un costo quasi nullo negli altri casi, in relazione al proprio ISEE.

 

La  scadenza per ottenere il contributo è il 10 Marzo 2020 

 

In allegato a questa email c'è la Guida Facile al Bando 2020, per rendere agevole la procedura di richiesta bando e avere tutte le informazioni necessarie a portata di mano.

La trovi in allegato a questa e-mail oppure scaricala qui:

https://www.salescuolaviaggi.com/guida-facile-inpsieme/

 

In allegato inoltre la locandina da affissare nel luogo più visibile a tutti i dipendenti.

Qui troverai le nostre  destinazioni per preiscriverti dal 15 Febbraio 

 

Visita il nostro sito:

Per Bando INPSieme Estero:

 

https://www.salescuolaviaggi.com/estate-inpsieme/estate-inpsieme-estero/

Per Bando INPSieme Italia:

 

https://www.salescuolaviaggi.com/estate-inpsieme/estate-inpsieme-italia/

 

Lo Staff di Sale Scuola Viaggi si rende disponibile per approfondimenti e supporto.

 

[SPF Softfail] COMUNICAZIONE SINDACALE ANIEF

Logo FLC CGIL

I sindacati incontrano la Ministra Azzolina.
Pronti a riprendere la mobilitazione senza risposte adeguate

La mattina di mercoledì 22 gennaio si è svolto il primo incontro tra la neo Ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, e i sindacati rappresentativi del comparto. Si è trattato di un passaggio puramente introduttivo durante il quale la Ministra ha ascoltato le richieste sindacali. Dossier e documento.

Nel suo intervento Francesco Sinopoli, Segretario generale FLC CGIL, ha indicato le priorità sulle quali è necessario intervenire tempestivamente avviando tavoli di confronto e di contrattazione, così come previsto dal verbale di conciliazione MIUR-sindacati del 19 dicembre scorso. Sinopoli ha ribadito la necessità di dare puntuale attuazione a tutti gli impegni presi sia per il comparto “Istruzione e Ricerca” sia per l’Area della dirigenza.

Alla fine della riunione la Ministra Azzolina, a fronte delle richieste sindacali, si è impegnata a calendarizzare gli incontri per avviare i tavoli tematici senza dare risposte nel merito delle urgenze poste alla sua attenzione.
Aspettiamo quindi la convocazione dei tavoli sin dalla prossima settimana e siamo pronti a riprendere la mobilitazione se non ci saranno le risposte attese.

Leggi la notizia

Cordialmente
FLC CGIL nazionale

In evidenza

27 gennaio: l’importanza di condividere il peso della Memoria

Elezioni regionali 26 gennaio: utilizzo delle scuole e obblighi del personale

Elezioni regionali 26 gennaio: le norme sui permessi

Iscrizioni scuola 2020/2021: fascicolo e schede per orientarsi

Notizie scuola

Bonus docenti: con la legge di bilancio 2020 sono integralmente ripristinate le prerogative sindacali

Liceo musicale: un bilancio (provvisorio) a dieci anni dalla sua istituzione

CGIL: anche per il 2020 STOP a prove INVALSI durante ultimo anno di corso

Scuola, CGIL: proroga validità requisiti accesso al ruolo per DSGA

Decreto Scuola: assemblea sindacale a Piacenza il 27 gennaio

Tutte le notizie canale scuola

Altre notizie di interesse

Scegli di esserci: iscriviti alla FLC CGIL

Servizi assicurativi per iscritti e RSU FLC CGIL

Feed Rss sito www.flcgil.it

Vuoi ricevere gratuitamente il Giornale della effelleci? Clicca qui

      Aggiornamento delle indicazioni sul Corona virus. Trasmissione Circolare del Ministero della Salute - AL PERSONALE

 

“Bonus docenti”: avviato il confronto
al Ministero dell’Istruzione

Il 3 febbraio si è svolto l’incontro con il Ministero dell’Istruzione per discutere le conseguenze applicative di una norma approvata in legge di bilancio 2020. La nuova norma ha disposto che le risorse già destinate al “bonus docenti” a partire dal 1° gennaio di quest’anno siano utilizzate dalla contrattazione integrativa in favore del personale scolastico senza più il precedente vincolo di destinazione previsto dalla legge 107/15.
sindacati hanno ribadito che:

  • sono pienamente ripristinate le prerogative sindacali sulle risorse del “bonus” a partire dal 1° gennaio 2020 (data di entrata in vigore della norma);
  • le risorse non sono più destinate a riconoscere la “premialità” dei docenti;
  • il comitato di valutazione, di fatto, non ha più alcuna funzione in materia di “bonus”;
  • le risorse sono destinate a tutto il personale scolastico, di ruolo e non di ruolo;
  • spetta alle contrattazioni d’istituto definire i criteri di attribuzione delle risorse al personale scolastico.

I sindacati hanno anche espresso l’esigenza che, poiché la nuova norma è intervenuta ad anno scolastico avviato, occorre dare indicazioni univoche e condivise alle istituzioni scolastiche per una corretta gestione delle risorse dell’ex “bonus” in sede di contrattazione d’istituto.

L’Amministrazione, nel replicare alle organizzazioni sindacali, ha condiviso:

  • che la norma approvata in legge di bilancio abbia effetto a partire dal 1° gennaio 2020;
  • che il mutato quadro normativo, avvenuto in corso d’anno, ponga l’esigenza di fornire alle scuole indicazioni omogenee per gestire la novità nella fase transitoria.

La FLC CGIL è fortemente determinata ed impegnata perché alle scuole siano fornite quanto prima indicazioni chiare e precise al fine di dare piena attuazione alla norma che ha abolito il “bonus docente”, un meccanismo premiale molto divisivo ed osteggiato dai docenti.

Un nuovo incontro per proseguire il confronto è stato fissato per lunedì 10 febbraio alle ore 15.30.

Cordialmente
FLC CGIL nazionale

 
 
 
Sindacato Generale di Base – SGB
 
 
 
 
Siamo rimasti 10 anni senza rinnovo contrattuale. Nel giugno 2018 ci hanno dato una miseria. Quel
contratto è scaduto già a dicembre 2018 e non si vede traccia di rinnovo, almeno fino al 2021.
La Legge di bilancio 2020 stanzia solo 200 milioni per 3,5 milioni di dipendenti pubblici che,
sommati alle risorse stanziate nel 2019 e a quelle promesse per il 2021, potrebbero al massimo
produrre adeguamenti simili a quelli avuti nel 2018 e quando saremo vicini alla nuova scadenza del
triennio contrattuale nel 2021.
Di recupero del potere d’acquisto invece neanche a parlarne.
 
 
 
SINDACATO GENERALE DI BASE - SCUOLA
PIÙ CHIARO DI COSÌ SI MUORE!
 

Dirigenti scolastici e sindacalisti compiacenti devono farsene una ragione!
Le risorse inizialmente previste per una fantomatica “valorizzazione del merito” (i meritevoli, ogni
anno, erano più o meno gli stessi, indipendentemente dai criteri del comitato di valutazione) sono da
oggi integralmente destinate alla contrattazione integrativa d'istituto in favore del personale
scolastico (docenti, educatori e ATA , di ruolo e precari) e senza ulteriore vincolo di destinazione
(vale a dire per remunerare qualsiasi tipo di attività aggiuntiva, dal coordinatore del consiglio di
classe alla funzione strumentale). Se oggi siamo arrivati a questo storico risultato di democrazia e
trasparenza è soltanto per merito del movimento contro la “buona scuola”. Già nel 2016 migliaia di
collegi docenti approvarono mozioni contro l'assegnazione del bonus. Poi arrivarono le prime
sentenze che condannavano diverse amministrazioni scolastiche a riconoscere il bonus anche ai
precari. Da quando il bonus è rientrato tra le materie di contrattazione integrativa le RSU più
oneste e combattive, diversamente dai sindacati, si sono rifiutate di siglare contratti che
contenessero clausole capestro. L'abolizione del bonus è stata tra i principali punti degli scioperi dei
sindacati di base negli ultimi anni. Non abbiamo abbassato la testa quando la normativa non era
dalla nostra parte e non abbiamo intenzione di farlo adesso. In questi anni sono stati aboliti i tre
principali pilastri della buona scuola: il FIT, la chiamata diretta ed il bonus.
DOBBIAMO ANDARE AVANTI FINO ALLA CANCELLAZIONE TOTALE DI QUESTA LEGGE EVERSIVA!
SCIOPERO GENERALE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA 14 FEBBRAIO 2020!
SINDACATO GENERALE
 
 
 
 
Sindacato Generale di Base -SGB SCIOPERO 14 FEBBRAIO IN ALLEGATO

Logo FLC CGIL

È rottura al termine del confronto fra
sindacati e ministero su reclutamento e abilitazioni

È stato di totale chiusura rispetto alle proposte dei sindacati l’atteggiamento assunto dall’Amministrazione a conclusione del confronto sui provvedimenti attuativi del decreto su reclutamento e abilitazioni.
Il verbale che è stato redatto al termine dei due giorni di confronto dà conto della totale indisponibilità rispetto a richieste che si ponevano in termini di piena coerenza con quanto emerso nel lungo percorso che ha visto sindacati e Amministrazione impegnati a definire le modalità con cui dare seguito a quanto stabilito in diverse intese, a partire da quella del 24 aprile scorso a Palazzo Chigi e successivamente in quelle con i ministri dell’Istruzione e Ricerca, riassunte nei verbali di conciliazione del dicembre scorso.
Intese che oggi, in presenza di un rinnovato assetto del ministero, vengono totalmente disattese.
I segretari generali di FLC CGIL, CISL FSUR, UIL Scuola RUA, SNALS Confsal e GILDA Unams hanno deciso di convocare con urgenza le segreterie unitarie per una più compiuta valutazione e per assumere le decisioni conseguenti, tenuto conto che le ragioni per cui sono state a suo tempo sospese le iniziative di mobilitazione vengono oggi definitivamente a cadere.

Cordialmente
FLC CGIL nazionale

In evidenza

Incontro al MIUR del 29 gennaio: definire un cronoprogramma di incontri sui temi al centro della conciliazione

Riduzione del cuneo fiscale: finalmente meno tasse per i lavoratori

Università: precari, un Governo sordo che “proroga” politiche sbagliate

Notizie scuola

Scuola, “bonus docenti”: il Ministero dell’Istruzione convoca i sindacati

Esami di Stato: resta il nodo delle prove INVALSI e della nuova alternanza (PCTO)

Scuola: accelerare i tempi per iniziare il prossimo anno con personale stabile, formato e ben retribuito

Contro la povertà educativa: il Ministero convochi i sindacati

Credenziali di accesso NoiPA: come difendersi dalle attività di phishing

“Una vita in gioco”, borsa di studio dedicata alla memoria di Dodò Gabriele

La “Scuola del Popolo”, una risposta concreta alle sollecitazioni di Landini

Bandi di concorso docenti: primo incontro al Ministero dell’Istruzione

Tutte le notizie canale scuola

Notizie precari

Come si diventa insegnante?

Classi di concorso e titoli di accesso: la nostra applicazione

Vertenza precari scuola: il Giudice del Lavoro del Tribunale di Alessandria condanna il MIUR

Vertenza precari università: importante decisione del Consiglio di Stato

AFAM: i sindacati chiedono nomine immediate dei docenti o sarà mobilitazione

AFAM: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che autorizza le 386 assunzioni di docenti

CNR: precari, il Tribunale di Milano accoglie un altro ricorso per la stabilizzazione

CNR: assegnate alle strutture complessive 190 posizioni

CNR: precari, un’altra importante battaglia vinta dalla FLC CGIL

Concorsi università

Concorsi ricerca

Altre notizie di interesse

Scegli di esserci: iscriviti alla FLC CGIL

Servizi assicurativi per iscritti e RSU FLC CGIL

Feed Rss sito www.flcgil.it

Vuoi ricevere gratuitamente il Giornale della effelleci? Clicca qui

 

Gentile Dirigente,
l’O.S. ANIEF ha il piacere di comunicarle la raggiunta certificazione della rappresentatività e dell'attribuzione delle prerogative sindacali nel comparto Istruzione e Ricerca per il triennio 2019/2021, come da CCNQ sottoscritto in data 19 novembre 2019.

Di seguito al link:

¤ Saluti al DS e utilizzo prerogative sindacali Anief di cui al CCNQ 4 dicembre 2017.

 

Da trasmettere e affiggere all’albo sindacale:

NOTA SINDACALE PROT. N. ASINDPERS1/20 del 13 gennaio 2020:

¤ Decreti di ricostruzione di carriera e passaggi di ruolo, inquadramento stipendiale periodi contratto tempo determinato.

 

Prot. n. 23

OGGETTO: Assemblea Sindacale provinciale in orario di servizio
Lo Snadir, Struttura Organizzativa Autonoma della Federazione Gilda-Unams, indice due Assemblee Sindacali Provinciali in orario di servizio, riservate al personale docente di Religione dalle ore 11:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14.00 alle ore 16:00 (comprensivo del tempo di rientro a scuola)

23 gennaio 2020
ISTITUTO COMPRENSIVO 9
AULA MAGNA, Scuola Media "Ambrosoli"
Via Bellini, 106
VICENZA

L'ordine del giorno sarà il seguente:

1.Concorso insegnanti di religione, Legge 159/2019, art. 1 bis: tempistiche;
2.Problematiche funzione docente;
3.Attività alternative all'IRC;
4.Varie ed eventuali

Pregasi dare massima diffusione tra il personale interessato.
Cordialità.
Domenico Zambito
FGU/Snadir Vicenza

Allegati:
Clicca qui per scaricare l'allegato 1 (prot. 23- Assemblea sindacale Snadir Vicenza del 23.01.pdf)

 

COMUNICAZIONE SINDACALE COBAS DELLA SCUOLA: la scuola che vogliamo  

ALCUNI SPUNTI PER LA SCUOLA CHE VOGLIAMO

1) Risorse: L'Italia spende il 3,5% del PIL (circa 60 MLD) contro una media UE del 5%; siamo con la Grecia fanalino di coda, abbiamo bisogno di risorse vere non solo delle parole del ministro Fioramonti. Le risorse devono essere finalizzate all'adeguamento delle strutture edilizie, al potenziamento e miglioramento del servizio, all'assunzione dei precari e l'adeguamento degli stipendi alla media europea.

2) 20 alunni per classe è l'obiettivo: passare dal numero massimo di 30 e oltre (scuola secondaria di secondo grado) a quello di 25 è necessario, ragionevole e applicabile, posta la dimensione media delle aule scolastiche in uso e la vigente normativa sulla sicurezza, le opportunità didattiche, il recupero dello svantaggio, l'inserimento degli alunni disabili.

3) Tempo scuola:

ORGANIZZAZIONE ORARIA
DEI GIORNI
28,29,30 OTTOBRE

Visualizza l'annuncio nel sito