COS’È CERTILINGUA®

  • È un attestato europeo di eccellenza per competenze plurilingui e competenze europee/internazionali per studenti.
  • È rilasciato dal Dipartimento della Conoscenza, previa verifica da parte di un comitato di valutazione e validazione nominato dal MIUR.
  • Attesta la capacità del diplomato di interagire in un contesto internazionale in due o più lingue oltre la lingua madre.
  • E’ un elemento di valore aggiunto al diploma di istruzione superiore e soddisfa l’esigenza di una attestazione internazionale di supporto al plurilinguismo e alla mobilità degli studenti.

VANTAGGI

CertiLingua®:

  • offre a futuri diplomati, desiderosi di migliorare, un incentivo per conseguire risultati eccellenti nelle competenze sia linguistiche ed  interculturali  che sociali e civiche (Educazione alla Cittadinanza europea) ;
  • facilita l’accesso ad università straniere o al mondo del lavoro in ambito internazionale;
  • offre una possibilità per essere esonerati dall’esame di lingua per l’ammissione ad alcune università internazionali;
  • fornisce a Istituti di formazione iniziale e superiore un profilo in linea con standard internazionali che facilita l’iscrizione ai loro corsi;
  • può integrare diplomi conseguiti a seguito di accordi bilaterali; ad esempio, i diplomati EsaBac;
  • offre l’occasione per distinguersi a scuole che danno prova di offrire una didattica di eccellenza ai loro studenti mediante l’attivazione un sistema di istruzione plurilingue, corsi bilingue (CLIL), progetti internazionali, programmi di scambi e gemellaggi, fornendo loro un incentivo per assicurare la continuità della loro offerta formativa;
  • sostiene la cooperazione a livello internazionale tra gli istituti scolastici e le amministrazioni centrali, la mobilità e l’integrazione di studenti, docenti e assistenti linguistici;
  • rende le scuole più “attraenti” a livello internazionale grazie all’ampliamento dell’offerta linguistica tramite l’insegnamento di Discipline non Linguistiche (DNL) in lingua straniera e l’orientamento europeo/internazionale. Ciò è particolarmente rilevante nelle aree con forti attività politiche ed economiche.

 

A CHI È RIVOLTO

Agli studenti di quinto anno che abbiano studiato almeno 2 lingue straniere, che abbiano  conseguito almeno 2 certificazioni linguistiche di livello B2 o superiore.

REQUISITI

  • Studio di 2 o più lingue straniere moderne fino all’ultimo anno di scuola secondaria di II grado e conseguimento di almeno 2 certificazioni linguistiche di livello B2 o superiore (C1 o C2). Si possono presentare anche certificazioni di lingue non studiate a scuola conseguite al di fuori dell’ambito scolastico. Gli studenti stranieri, bilingui o di madre lingua non italiana, possono presentare una certificazione di livello B2 o superiore della loro lingua, ma non possono presentare una certificazione di lingua italiana.
  • Frequenza corsi CLIL in una o più DNL per un minimo di 70 ore nell’ultimo biennio delle superiori oppure per almeno 140 ore negli ultimi quattro anni della scuola superiore di secondo grado.
  • Competenze di cittadinanza europea maturate tramite insegnamento aggiuntivo su tematiche europee e internazionali per esempio aver svolto un periodo all’estero, attività di scambio con scuole straniere.

COME ACQUISIRE LE COMPETENZE DI CITTADINANZA EUROPEA

  • L’Istituto deve offrire un insegnamento bilingue o utilizzare la lingua straniera come lingua veicolare in corsi CLIL; deve attivare progetti internazionali e programmi di scambio volti ad enfatizzare nei curricoli scolastici tematiche e contenuti che orientano verso corsi di studio internazionali o verso professioni e specializzazioni a livello internazionale. Si consiglia di prevedere durante le settimane linguistiche o viaggi d’istruzione all’estero, la visita ad istituzioni/enti/organizzazioni/associazioni europee/internazionali (ad es. parlamento, tribunale, ecc.).
  • I candidati devono partecipare attivamente e con successo ad un progetto internazionale di ambito sociale, politico, culturale (ad es. programma di scambio scolastico, periodo di esperienza lavorativa/stage/tirocinio all’estero, progetti europei come Move, progetto individuale in presenza, ecc..), dando prova di capacità interculturali e  di acquisire competenze europee, sociali e civiche.
  • Si consiglia ai candidati di tenere un portfolio aggiornato che contenga informazioni su incontri, eventuali visite, corsi, approfondimenti, viaggi curriculari ed extracurriculari effettuati, in modo da avere consapevolezza del percorso compiuto e la relativa documentazione. Questo può anche aiutare a scegliere una tematica e a legare con un filo logico/temporale le varie esperienze.
  • Il Compendium diventerà un report sulla propria evoluzione, una riflessione consapevole sull’esperienza a partire da progetti all’estero “in presenza”   ed in quale modo essi hanno permesso l’acquisizione di competenze europee e internazionali,  la comprensione di culture diverse ed il confronto su aspetti socioculturali attraverso  la partecipazione attiva e l’ interazione.

     Questi documenti devono essere “certificati” e firmati, soprattutto se svolti fuori dall’Istituto.

Esempi di relazioni e indicazione degli ambiti a cui fare riferimento si possono trovare sul sito eduscol.education.fr

Standard CertiLingua di Eccellenza nelle competenze interculturali 1

Competenze europee e internazionali

Conoscenza delle diversità culturali e sociali

Conosco la realtà socio-culturale dei Paesi di cui ho studiato le lingue.

Comprendo l’importanza, la struttura e la funzione delle Istituzioni Europee ed Internazionali  (UE, CdE, ONU, ecc.), delle relazioni sia tra di loro sia con istituzioni nazionali/regionali.

Sono in grado di mettere in pratica le mie conoscenze in campo comunicativo, rispettando convenzioni  e culture straniere.

Consapevolezza

e atteggiamenti

Sono aperto/a alle lingue e culture straniere e rispetto diversità culturali e linguistiche.

So valutare opinioni e riconoscere pregiudizi inerenti culture diverse, adeguando i miei atteggiamenti alla situazione.

Esprimo opinioni personali circa questioni di rilevanza europea e internazionale (quali la nascita e l‘ampliamento dell‘UE, la globalizzazione, i cambiamenti climatici, ecc.) e loro ricaduta sui cittadini.

Sono consapevole che tali questioni possono essere risolte solo tramite la cooperazione internazionale.

 

Abilità di interazione

in contesti interculturali

Svolgo e valuto compiti in collaborazione con persone di altri Paesi durante incontri in presenza.

So usare abilità strategiche per individuare e risolvere incomprensioni e conflittualità linguistico-culturali in varie attività progettuali organizzate a livello internazionale.

Rifletto e agisco in modo adeguato in incontri e situazioni impegnative dal punto di vista interculturale.

 

 

 

1 Ispirato al Quadro di Riferimento per gli Approcci Plurali alle lingue e alle culture (CARAP/FREPA),

   https://www.ecml.at/Portals/1/documents/ECML-resources/CARAP_Italian.pdf?ver=2018-03-20-120703-507 e al

   Quadro Comune per le Competenze Europee (QCCE) / Common Framework for Europe Competence (CFEC) 2010,

   http://www.tallinn.ee/haridus/Common-Framework-for-Europe-Competence-ELOS-students-.pdf

 

 

COSA FARE SE IN POSSESSO DI TUTTI I REQUISITI

Rivolgersi al docente referente CertiLingua® della scuola che aiuterà nella compilazione del dossier.

Infatti entro fine la fine dell’ anno scolastico si deve stendere una relazione/dossier su un’esperienza internazionale in una delle lingue, a scelta dello studente, di cui si possiede la certificazione richiesta.

Si deve inoltre compilare e presentare la scheda di partecipazione e tutta la documentazione richiesta.

 

COME DEVE ESSERE IL DOSSIER/LA RELAZIONE

Il progetto, svolto preferibilmente nell’ultimo triennio, deve essere autentico; deve coniugare prestazioni linguistiche e apprendimento disciplinare curricolare; deve esser incentrato su una problematica concreta che gli studenti abbiano trattato in modo esauriente e approfondito.

Il progetto può essere documentato con una relazione personale sull’esperienza, una tesina, una relazione su stage/tirocinio o un’Autobiografia degli Incontri Interculturali (AIE) che deve rispettare gli standard qualitativi di CertiLingua®, quindi:

  • illustrare in maniera chiara e dettagliata l’esperienza e i relativi risultati;
  • contenere riflessioni critiche sull’argomento in un’ottica europea o internazionale e sulle conoscenze acquisite;
  • essere composta da minimo 8 pagine di testo (carattere standard, Times New Roman 12, interlinea non superiore a 1,5). Sono da evitare pagine con scrittura a caratteri troppo grandi, con interlinea eccessiva o con molte foto.

Lo studente può scrivere una relazione con una forma più strutturata e seguire il modello fornito dalle linee guida del “ COMPENDIUM ” CertiLingua.

 

PROCEDURE E SCADENZE

  • Entro maggio (del quinto anno) incontro e candidatura coi i candidati, visione dei dossier e scelta del progetto da “raccontare” nel dossier/relazione;
  • entro il 30 maggio controllo e restituzione della relazione da parte del docente di lingua;
  • entro l’ultimo giorno di scuola, consegna di tutta la documentazione richiesta (sotto indicata) al referente CertiLingua® in Istituto;
  • entro il 30 giugno controllo della documentazione e compilazione modulo candidature da parte del referente CertiLingua® in Istituto;
  • con la pubblicazione degli esiti degli Esami di Stato, inserire il voto ottenuto all’Esame nel modulo candidature e consegna di tutta la documentazione in segreteria;
  • entro metà/fine luglio, invio da parte della segreteria, del modulo delle candidature firmato dal Dirigente al Dipartimento della Conoscenza assieme alla documentazione fornita dallo studente:
  • scheda di candidatura dello studente;
  • relazione sul progetto dello studente;
  • dichiarazione personale;
  • autorizzazione alla pubblicazione;
  • copia delle certificazioni linguistiche;
  • entro dicembre di ogni anno compilazione del feedback annuale a cura del referente CertiLingua® di Istituto e della segreteria.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

                                                             prof.ssa Ellis Deborah (ellis@fogazzaro.it)